Al momento stai visualizzando Guida all’utilizzo ed alla creazione di video su LinkedIn

Nell’epoca dei social i video, grazie al loro dirompente impatto visivo ed emozionale, recitano la parte del leone. LinkedIn, social network interamente verticalizzato sul mondo del lavoro, ha cavalcato questa tendenza e da due anni a questa parte ha lanciato l’opzione video nativo.

Secondo le previsioni i video continueranno ad essere uno dei principali strumenti dipromozione; perciò, il mercato propone soluzioni sempre più all’avanguardia per registrare e creare filmati in grado di adattarsi ad ogni necessità.

In questo articolo ti fornisco una guida per la realizzazione di video nativi e annunci video di LinkedIn, indicando tutte le specifiche tecniche da seguire per i tuoi filmati.

Perché i video hanno così grande importanza su LinkedIn?

I messaggi ed i contenuti digitali, come appunto i video, vengono percepiti come più affidabili su una piattaforma come LinkedIn, rispetto ad altri social, popolata principalmente da professionisti che intendono farsi conoscere ed espandere la loro attività.

Marketer online, creativi ed influencer possono quindi raggiungere più facilmente e con un maggior colpo d’occhio i loro clienti o fan, attraendoli nel modo giusto con un linguaggio fresco ed in linea con il loro target di pubblico. Non ci resta che scoprire le caratteristiche tecniche dei video nativi e degli annunci video su LinkedIn.

Le caratteristiche principali dei video nativi su LinkedIn

I video caricati su LinkedIn, sia sulla piattaforma che tramite app, sono considerati video nativi. Se vuoi caricare il video sulla piattaforma dall’iPhone o da qualsiasi dispositivo Android devi tenere l’app aperta mentre il video viene caricato.

I video nativi possono avere una grandezza compresa tra 75MB e 5GB, mentre la durata va da un minimo di 3 secondi fino ad un massimo di 10 minuti. Il consiglio generale è di non creare video troppo lunghi, poiché l’utente medio è piuttosto pigro e raramente apre video con molti minuti. I formati video supportati sono diversi, anche se i più diffusi sono AVI, MP4 e QuickTime.

Per caricare i video basta seguire questi semplici step:

  • vai sulla Pagina Iniziale;
  • clicca sull’icona Video posizionata accanto all’opzione Pubblica un post;
  • seleziona il video;
  • attendi il completamento dell’upload;
  • posta il video sul tuo profilo.

Puoi scegliere come rapporto video 1:2.4 oppure 2.4:1, mentre la risoluzione può variare da 256×144 pixel fino a 4096×2304 pixel. Il frame rate può avere tra i 10 ed i 60 fotogrammi al secondo, mentre il bit rate oscilla tra i 192kps ed i 30MBps.

Le caratteristiche principali degli annunci video su LinkedIn

Gli annunci video si differenziano da quelli nativi poiché possono avere una durata massima di 30 minuti, anche se quelli più efficaci generalmente si attestano sui 15 secondi. Gli annunci video devono essere salvati nel formato file MP4, mentre la dimensione non deve essere meno di 75MB o più di 200MB. La risoluzione massima prevista per gli annunci video su LinkedIn è di 1080p, mentre la dimensione minima si attesta sui 360p.

I video pubblicitari con forma quadrata, con un rapporto 1:1, possono avere dimensioni che vanno da 600×600 pixel fino a 1080×1080 pixel. Al momento non c’è la possibilità di impostare video orientati verticalmente. Da sottolineare che gli annunci video non possono avere più di 30fps. La piattaforma supporta solo i file audio salvati nei formati AAC o MPEG4.

Chi utilizza il Campaign Manager può caricare fino ad un massimo di 25 video entro le prime 24 ore dal lancio di una nuova campagna.

Consigli utili per realizzare video su LinkedIn

I video su LinkedIn assolvono ad una serie di funzioni, garantendo un importante ritorno d’immagine per il brand, migliorando la web reputation, aumentando i tassi di conversione ed incrementare le vendite.

C’è però un importante aspetto da considerare. Gli utenti che utilizzano LinkedIn spesso guardano i video senza audio, quindi è consigliabile inserire degli appositi sottotitoli. Un altro aspetto che può essere molto utile è la tecnica della narrazione visiva, in grado di catturare l’attenzione del pubblico entro 2 secondi. Oggi gli utenti sui social sono “bombardati” da annunci e video, che rischiano una sovraesposizione mediatica. Perciò è importante lavorare bene soprattutto sui primi secondi del video, che sono quelli più importanti a livello di engagement.

Per rendere i tuoi video ancora più efficaci limitati ad una lunghezza di 30 secondi, così riuscirai a catturare anche gli utenti più pigri. Secondo le statistiche i video che durano più di un minuto hanno meno visualizzazioni.

Per chi sono utili i video su LinkedIn?

I video sono utili per chiunque navighi su LinkedIn: aziende, piccole e medie imprese, startup che hanno bisogno di farsi conoscere, liberi professionisti, merchant, creativi e chiunque abbia storie da raccontare sulla sua azienda.

I video possono essere usati non solo per scopi promozionali ma anche educativi, dando al proprio brand un valore anche sociale oltre che commerciale ed economico. L’importante è saperli declinare nel modo giusto per la propria attività in base alla tipologia del proprio pubblico.